UNA LOCATION DA OSCAR: LA GRANDE BELLEZZA DI ROMA

h.capodafrica.roma

—-

Sui luoghi del film candidato all’Oscar con l’Hotel Capo d’Africa

 Candidato all’Oscar come miglior film straniero ‘La grande bellezza’ di Paolo Sorrentino è stato senza dubbio il film dell’anno. Roma, maestosa ed emozionante, diventa protagonista tanto quanto Jep Gambardella, interpretato da Toni Servillo, e lo accompagna attraverso surreali vicende mondane ed intensi drammi umani. La grande bellezza di Roma è ciò che l’Hotel Capo d’Africa vuole mostrare ai suoi ospiti: un’immersione nell’atmosfera unica della Capitale partendo dal Rione Celio, in cui si trova l’Hotel Capo d’Africa e in cui, nel film, si trova la casa del protagonista, affacciata sul Colosseo.

È nella grande bellezza della Roma Imperiale che si diramano le storie di Jep Gambardella, viveur sessantacinquenne, e dei suoi amici. Dalla terrazza della sua casa il protagonista gode di un meraviglioso affaccio sul Colosseo. È questo il quartiere Celio, tra il Foro Romano e la Domus Aurea, che coniuga antichità e modernità e a chiese medievali, monumenti secolari e signorili palazzi di fine Ottocento alterna, in perfetta armonia, simpatici locali di sapore “romanesco” e luoghi di ritrovo alla moda. Qui, in un armonico edificio inizio Novecento che ospitava la scuola superiore del quartiere, si trova l’Hotel Capo d’Africa e dal suo splendido roof, attrezzato con bar e ristorante si può ammirare la magnifica vista che si gode dalla casa abitata dal protagonista nel film italiano candidato all’Oscar.  

hotel-capo-dafrica-1 

In epoca imperiale questa era una delle zone residenziali più ambite dalle famiglie nobili e ancora oggi il suo splendore traspare dalle grandiose rovine delle Terme di Caracalla. Con la creazione dell’area archeologica, all’inizio del Novecento, questa zona è diventata uno spazio verde dall’ampio respiro, tra il centro storico e l’Appia Antica, che ospita il parco di Villa Celimontana, giardini e antiche chiese. Il quartiere si estende in una porzione di città alle spalle di Via San Giovanni in Laterano, in direzione del Colosseo da una parte e verso la Navicella dall’altra, attraverso strade storiche quali via Capo d’Africa, via Ostilia, via SS. Quattro. Ma il Celio è un quartiere dalla doppia vita: se di giorno è l’impronta storica del quartiere a prevalere, con i turisti che ammirano i tesori della zona, di notte emerge l’atmosfera vivace del Village con insegne che si illuminano e locali che si animano di musica e gente. 

L’HOTEL CAPO D’AFRICA

L’Hotel Capo d’Africa è un raffinato ed accogliente Boutique Hotel, caratterizzato dalla prossimità con il Colosseo e dalla magnifica vista che si gode dal roof garden. Proprio all’ultimo piano si trova la novità 2014 dell’albergo: il bistrot L’Attico, che propone nella sala panoramica con doppio affaccio sulle terrazze un cucina romana rivisitata in chiave moderna. Nei mesi della bella stagione il roof garden accoglie nel bar “La Terrazza” coloro che vogliono rilassarsi gustando un drink o una prelibatezza in una magica atmosfera.

22304293 

Nella Hall oltre alla reception si trovano il Centrum Bar e un accogliente salotto. Qui sbocciano anche le rose nere di Paolo Canevari, simbolo dell’albergo e solo una delle tante espressioni artistiche presenti, create da artisti contemporanei romani come Giuseppe Salvatori, Giancarlo Limoni, Pupino Samonà e Andrea Aquilanti, mentre le camere sono decorate da litografie di Gianni Dessì e di Mariano Rossano. Le 65 camere, disposte su tre piani, sono tutte immerse nelle calde tonalità dell’ocra, della sabbia e dello zafferano. All’interno del Capo d’Africa si trovano anche tre eleganti sale conferenze dotate di attrezzatura multimediale capaci di accogliere fino a 60 persone e una palestra con moderni macchinari. Il Bistrot L’Attico è aperto dall’inizio del 2014 dalle 19.00 alle 23.00 dal martedì alla domenica, ed offre una piccola carta realizzata con prodotti di qualità, un Menu di piatti cucinati espressi con ingredienti selezionati. L’offerta della carta stagionale è fatta di piatti tipici della tradizione romana, pensati in chiave personale dallo Chef Davide Lombardi. Oltre alla carta stagionale sono proposti anche un menu degustazione e proposte fuori menu. Il servizio è nella sala con doppio affaccio sulle due terrazze panoramiche del roof dell’albergo; durante i mesi estivi invece il Bistrot sarà trasferito in terrazza e sarà dotato di show kitchen.

Hotel Capo d’Africa – Via Capo d’Africa 54 – 00184 Roma

Telefono 06.772.801 – Fax 06.772.80801

info@hotelcapodafrica.com

www.hotelcapodafrica.com