Maggio a Djerba per la festa di “Lag Ba’Omer”

tunisia.maggio-a-djerba

Maggio è il mese ideale per andare alla scoperta di Djerba, l’isola situata nel sud della Tunisia. Oltre al mare turchese e al clima piacevole, l’ «oasi di pace» si contraddistingue per l’atmosfera di serenità e tolleranza che si respira in tutta l’isola; non a caso proprio a Djerba è presente una delle comunità ebraiche più numerose della Tunisia.

Nel mese di maggio la sinagoga El Ghriba, che in arabo significa “straniera o sconosciuta” diventa meta del pellegrinaggio in occasione della festa di Lag Ba’omer, che si celebra il 33° giorno successivo alla Pasqua ebraica e che quest’anno cade il 18 maggio. Ebrei provenienti da tutto il mondo giungono a Djerba per riunirsi in raccoglimento nella sinagoga, la più antica di tutto il continente africano, e per trascorrere giornate in un clima di pace e tranquillità.

Tra i momenti più significativi ed emozionanti di questo appuntamento annuale: la “vendita all’asta americana”, la “Balade de la Menara” a El Hara Sghira, uno dei quartieri ebraici più famosi di Djerba noto anche con il nome di Erriadh, e la serata del “Rabbi Chamoun”.

Il pellegrinaggio di El Ghriba può diventare l’occasione ideale per andare alla scoperta dell’isola di Djerba, in particolare di Houmt Souk. Il capoluogo è famoso per i colori e i profumi della medina e del suo souk: un vero e proprio viaggio sensoriale tra gioielli d’argento, tessuti multicolore, ceramiche dipinte a mano e profumatissime spezie.
In alternativa, i viaggiatori possono avventurarsi nel deserto, verso l’oasi verde di Gabès, la suggestiva località di Matmata, che in passato è stata set della saga “Guerre Stellari”, e Medenine, cittadina famosa per i suoi “ksour”, antichi villaggi composti da abitazioni scavate nella pietra.

DOVE DORMIRE
Accanto alle eccellenti strutture alberghiere dotate di tutti i comfort e i servizi, a Djerba è presente  un’alternativa: gli hotel de charme, un tempo abitazioni tipiche tunisine chiamate “Dar”, ideali per chi cerca una dimensione più intima e raccolta, e al tempo stesso di grande fascino.
Nel cuore del quartiere ebraico, le 5 stanze di Dar Bibine si contraddistinguono per il design minimalista, arricchito da elementi di arredo unici e originali scelti con cura dai proprietari. L’hotel dispone anche di un raffinato centro benessere, perfetto per rilassarsi tra hammam e massaggi.
Sempre a Erriadh si trova l’elegante Dar Dhiafa, la “casa dell’ospite”. Le 6 suite ed 8 camere, arredate in stile tunisino e situate nel cortile interno, sono tutte diverse tra loro e ciascuna con il proprio nome evoca suggestive atmosfere da “mille e una notte”. Al ristorante è possibile gustare i migliori piatti della cucina mediterranea e tunisina, grazie alla raffinata cucina del giovane chef di questo hotel de charme.

COME ARRIVARE
Djerba è facilmente raggiungibile dalle principali città italiane (Milano, Bologna, Venezia, Roma, Napoli e Palermo) grazie ai collegamenti via Tunisi operati da Tunisair.

Per maggiori informazioni: www.tunisiaturismo.it