BILBAO-BIZKAIA

A Roma, alla Casina Valadier un’interessante presentazione della destinazione turistica spagnola e della sua gastronomia.

Camera 360

Testo di Luisa Chiumenti

Nell’incantevole cornice della storica Casina Valadier al Pincio, davanti ad un fantastico tramonto, come spesso Roma sa offrire ai suoi ospiti, si è svolta una serata di presentazione del territorio di Bilbao. Imanol Pradales, Responsabile per la Promozione Economica e Sviluppo del Governo Autonomo di Bizcaia, ha infatti illustrato tutte le caratteristiche ambientali, architettoniche e ricche di importanti tradizioni di una terra ricca di bellezze naturali, affascinante per la sua cultura e rinomata per la sua gastronomia. Erano presenti alcuni alti rappresentanti delle istituzioni italiane tra cui l’Assessore al Turismo e allo Sviluppo Economico di Roma Adriano Meloni ed i Responsabili Istituzionali del Turismo Basco, tra cui Joseba Ugarte, Assessore al Turismo del Consiglio Provinciale del Governo Autonomo di Bizkaia e operatori turistici dei Paesi Baschi, venuti direttamente da Bilbao per stabilire i migliori contatti per sviluppare il turismo tra i due Paesi. La presentazione è stata accompagnata da una raffinata “Degustazione Gastronomica” , con un Menù di “Pintxos” costituito da piatti tipici della gastronomia locale, preparati dal famoso Chef stellato del Paese Basco , Fernando Canales con prodotti provenienti direttamente da Bilbao. L’enogastronomia di un luogo rispecchia le tradizioni e l’identità di un popolo, e ciò vale ancor più per Bilbao e i baschi in generale.

bizkaia516

E’ così che provare le pietanze tradizionali di questo luogo ha significato, per gli ospiti della serata, entrare nel cuore culturale di Bilbao assaggiando i piatti tipici che costituiscono la quintessenza del gusto e del “mangiar semplice”, in quanto il cibo viene sentito come un “momento di aggregazione tra amici o parenti”. Se infatti, fino a notte tarda, passeggiando a Bilbao, ci si ferma nei numerosissimi locali, ristorantini che offrono piatti tradizionali, ma anche semplici trattorie in cui la gastronomia è sempre “locale”, si può subito notare come vengano consumati dovunque i “pintxos”, una sorta di mini bruschette con sopra il pesce, oltre al formaggio e altri prodotti tenuti insieme da uno stecchino, che dà il nome appunto all’alimento stesso. Essi vengono accompagnati dal txakouli”, un vino bianco a basso contenuto alcolico, molto diffuso tra la popolazione basca. Sempre presente è il pesce, come nella Vizcaina”, un piatto molto diffuso basato sul baccalà condito con peperoncini rossi, cipolle, aglio e del buon prosciutto crudo, con un condimento che è anche definito “salsa di Bilbao”, mentre una variazione è quella che prende il nome di Pil-Pil”. Tra i pesci, si trova spesso anche il “nasello in salsa verde”, insieme  ai calamari cucinati nel loro stesso inchiostro, noti con il nome di “Chipirones”.

07-fernando-canales-copia

Ed ecco ancora il  Gulas”: un’anguilla cucinata in olio di oliva, con l’aggiunta di peperoni rossi. Passando poi a gustare anche la carne, si può notare come vengano cucinati a Bilbao i bovini e le specie animali allevate nelle campagne circostanti, con la produzione del prosciutto proveniente dalla vicina Bayonne o delle salsicce. E ancora, le verdure coltivate negli ampi spazi agricoli della Biscaglia forniscono tutte le verdure e gli ortaggi, presenti in abbondanza nelle cucine basche.                                                      Per parlare ora del grande chef, ricordiamo come Fernando Canales Etxanobe, noto come Fernando Canales, sia un cuoco spagnolo che, dopo la formazione presso la “Scuola di Ospitalità Leioa ha iniziato la sua carriera lavorando nei Paesi Baschi, ma anche in Francia e, dopo l’inaugurazione del Palazzo Euskalduna di Bilbao, è diventato consulente e partner di lancio del ristorante Etxanobe, divenendo ben presto uno dei quindici chef più importanti della Spagna. Sono divenuti famosi alcuni suoi speciali “interventi culinari” pubblici come: un pasto per un migliaio di commensali a Hong Kong; il lancio di una barra di spiedini a Dubai, o un alimento-pairing per 200 persone a Mosca, commissionato da una cantina Rioja. In aggiunta a la Etxanobe di Bilbao (www.bilbaointernational.com/en/extanobe-restaurant), egli possiede anche il ristorante Akebaso (fernandocanales.com/restaurantes/akebaso/), sulle pendici del Monte Amboto (Vizcaya).

bacalao-a-la-brasa-con-verduras_02

Conduce programmi di cucina su diversi canali televisivi, fa parte di Giurie di concorsi ed è membro onorario dell’Accademia delle scienze mediche di Bilbao, oltre a molti altri incarichi, come quello che l’ha visto, nel 2009, presentare un programma di cucina ogni giorno, durante l’estate alla televisione spagnola. Autore di un DVD, ha al suo attivo anche numerose pubblicazioni ed ha ottenuto diversi riconoscimenti e Premi premi fra cui ricordiamo: il cappello d’oro ( 2000 ); gola Oro, Madrid ( 2003 ); Euskadi Gastronomia Award ( 2005 ); premio per il miglior ristorante in Spagna ( 2006); il primo premio per cuocere il cibo al Festival del cinema Cinegourland del 2006.

http://www.spain.info/it/