Al Tourfilmfestival di Lecce vincono l’Iran e la Croazia

 

Sabato 24 giugno si è conclusa a Lecce, nuova sede da 4 anni,   la cinquantesima edizione dell’International TourfilmFestival. Ad aggiudicarsi il Grand Prix per il miglior film turistico è stato l’Iran con “Blessing” di Ahdam Khorasanigrand, mentre alla Croazia è andato il Grand Prix miglior spot per “Oda Radoski” realizzato dall’Ente turismo Croato. Per il miglior film turistico realizzato sulla Puglia l’’oscar è andato a “Lecce e il Salento”, un reportage di 50 minuti realizzato dalla TV di Pale- Sarajevo, per la regia di Mirko e Maja Despic ed al quale è stata anche assegnata la medaglia del Presidente della Repubblica, concessa per i cinquant’anni del Festival

Altri riconoscimenti sono andati a “La scoperta del Bel Paese” di Vittorio Emilian; al Messico per “Mundo Maya” prodotto dall’Ente per il Turismo Messicano; all’Usbekistan per “Leand and  Peaple” del Ministero degli Affari Esteri; a due film di Celestino Girardi per “Armenia” e “Lago Baikal”. Inoltre, per il Turismo Religioso “Il Segreto di Medjugorie” di Elisabetta Castana, realizzato dalla RAI; “San Nicola di Bari” di Gianfranco Miceli; “The Companions di Ivana Rethas. Nell’ambito del Festival, come da tradizione, sono stati conferiti anche i “Premi per il Turismo alla Carriera”, destinati a coloro che negli anni si sono distinti per la promozione del turismo nazionale e internazionale ai vari livelli. Fra i premiati il ministro del Commercio e Turismo dell’Etnia Serba  del Parlamento bosniaco, Gorana Zlatkovic, la quale è anche intervenuta ad una interessante tavola rotonda sul “Turismo della Perestrojka” per l’interscambio culturale e turistico con i Paesi dell’Est e i Balcani, svoltasi nel salone consigliare della Provincia di Lecce, con l’intervento dell’Assessore al Turismo Franco Pacella, del presidente del Festival Cosimo Durante e del direttore Tony Primiceri.

Il direttore generale dell’Ente per il Turismo croato, Nico Bulic tra Antonio Primiceri e Antonio Conte rispettivamente direttore e presidente onorario del TourFilmFestival

 

Quest’anno il Paese Ospite d’Onore è stata la Bosnia Herzegovina, che superati gli anni della guerra si avvia ad essere protagonista del turismo europeo con gli oltre tre milioni di turisti pellegrini provenienti da tutto il mondo e che ogni anno, dopo essersi recati alla Madonna di Medjugorie, fanno tappa a Mostar e Sarajevo. Oltre a vari prodotti industriali e tecnologie italiane per l’hotellerie e la ristorazione, la Bosnia importa dall’Italia anche olio d’oliva, caffè e moda maschile e femminile, mentre esporta ottimi prodotti artigianali, come i tradizionali tappeti lavorati a mano; ferro e rame rosso battuto, legno, filigrana d’oro e d’argento.Proprio da Sarajevo è giunta a Lecce, per l’occasione, una delegazione guidata dal ministro per il Commercio e Turismo della Bosnia Herzegovina, Gorana Zlaktovic e dal presidente degli albergatori e ristoratori Amir Hadzic, entrambi intervenuti ad una tavola rotonda sul “Turismo della Perestrojca”.

Mirko Despic dalla Tv di Pale-Sarajevo riceve il premio per il miglior film sulla Puglia da Antonio Primiceri e Antonio Conte

 

 

Al seguito, una troupe televisiva guidata da Mirko Despic che già lo scorso anno realizzò un reportage su Lecce e il Salento. Dalla Croazia invece, presente con ben quindici films in concorso, sono arrivati una troupe della radio di Zagabria, il direttore generale dell’Ente per il Turismo croato, Nico Bulic; Voiko Plestina, direttore del TourfilmFestival di Spalato gemellato con il Tourfilmfetsival di Lecce e la troupe della televisione nazionale di Belgrado. Numerosi i produttori e i registi di documentari turistici stranieri giunti persino dal  lontano Pakistan, dalla Siberia, dall’Usbekistan. E non sono mancati i rappresentanti del mondo del turismo, albergatori e operatori turistici.

Sarina Alvarez Responsabile dell’ Ente del Turismo Messicano

 

Obiettivo del Festival, infatti, ha tenuto a precisare il fondatore e presidente onorario, Antonio Conte “è stimolare, sviluppare e valorizzare la produzione di opere cinematografiche, televisive, audiovisive e multimediali, capaci di illustrare il valore e la funzione del turismo nel nostro tempo, oltre ad evidenziare le risorse ambientali, le infrastrutture, le caratteristiche etniche, enogastronomiche e artigianali dei vari Paesi partecipanti”.

A presiedere la cerimonia ufficiale con l’assessore allAgricoltura della Regione Puglia, Dario Stefano, l’assessore al Turismo della Provincia di Lecce, Francesco Pacella, il presidente del Festival Cosimo Durante, il direttore Antonio Primiceri e il presidente onorario e fondatore del Tourfilmfestival Antonio Conte.

Elisabetta Castana, regista RAI per la realizzazione del film di Turismo religioso “Il Segreto di Medjugorie”

 

La cerimonia “Award for the Tourism Career” che si è svolta nell’ambito dell’evento internazionale ha visto fra i premiati Andrea Mele, presidente del tour operator Viaggi del Mappamondo, “per la molteplice e instancabile attività svolta per lo sviluppo del turismo nazionale e internazionale”. Il Gal Terra d’Arneo, partner dell’evento, nell’ambito della rassegna cinematografica ha organizzato nel suggestivo scenario del Museo del Vino Castello Monaci, a Salice Salentino, la tavola rotonda  “I Gal per la valorizzazione delle produzioni agroalimentari, quale azione di sviluppo e promozione del turismo del benessere”.  Un’occasione, il Festival, per parlare anche di turismo sostenibile con un convegno voluto dallo Skal Italia “Ecoturismo: Il Futuro Sostenibile”. Il Tourfilmfestival è stato realizzato con il patrocinio della Provincia di Lecce, sotto l’alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare, di Enit Agenzia, della Camera di Commercio Italo Orientale e del Comune di Lecce.