“TERRE INCOGNITE”

Stampa

30 anni di reportage in giro per il mondo

per i 15 anni di Viaggi Levi

E’ approdato in questi giorni in libreria ancor fresco di stampa l’elegante e corposo volume-strenna della Polaris editrice (352 pagine 22×25 cm + 64 tavole a colori) dall’esplicito e suggestivo titolo “TERRE INCOGNITE, Geografia per viaggiatori curiosi”, selezione di 135 reportage negli angoli più reconditi e negletti della terra, realizzati dai giornalisti e fotoreporter Giulio Badini e Anna Maria Arnesano, compagni di vita e di lavoro, due nomi ben noti nel mondo dell’informazione turistica per il loro trentennale attivismo nel settore, compiuti per conto di importanti testate come Airone, Atlante, Bella, Dove, Focus Storia, Geodes, il Corriere della Sera, Madre, Tuttoturismo, l’Unità e tante altre, a stampa e on line.

“C’è tutto il mondo, e molto di più. Ma non è una guida, almeno non è una guida come le altre. Giulio Badini e Anna Maria Arnesano ci raccontano le terre incognite come esploratori dell’Ottocento, pionieri di viaggi eroici e sconosciuti, missione ancora più difficile – e anche più suggestiva – in un’epoca di informazioni globalizzate e di social che non lasciano più spazio alla scoperta e alla fantasia – scrive il giornalista del Corriere della Sera Federico Pistone – “ Raccoglie trent’anni di spedizioni in angoli del pianeta noti e sconosciuti, ma raccontati comunque con la gioia e la curiosità del reporter ante litteram”.

“Per quelli che come me hanno fatto dell’avventura un modo di vivere viaggiando perennemente su piste, strade, in fuori strada – scrive nell’introduzione Beppe Tenti, il capo spedizione di Overland – ritornando ogni volta a casa per riprendere voglia e sostegno materiale, gli autori sono un esempio da seguire. Un libro che vi consiglio di leggere con pazienza e attenzione. Forse con l’aiuto degli autori scoprirete meglio il vostro animo e i vostri desideri”.

Ad accompagnare il tragitto degli autori, 64 pagine di splendide immagini a colori realizzate da fotografi di grande sensibilità che danno luce a queste “terre incognite”, come venivano definiti nella seconda metà dell’Ottocento quei territori che non trovavano ancora collocazione sulle carte geografiche ufficiali, ancora incomplete e imprecise prima che studiosi, avventurieri, scienziati, militari le percorressero eroicamente o fortuitamente. “Questo libro – precisa l’editore nella premessa – si rifà a quella tradizione. Trent’anni di viaggi raccontati con l’atmosfera e lo stile incisivo di chi, quelle Terre Incognite, le ha percorse con l’animo dell’esploratore e la missione del moderno cronista di reportage”.

Il volume è stato sponsorizzato da I Viaggi di Maurizio Levi, operatore milanese di nicchia specializzato in percorsi culturali, per celebrare i propri 15 anni di attività. Non a caso uno degli autori è stato negli ultimi 13 anni responsabile della comunicazione e dell’ufficio stampa di Viaggi Levi. Diversi degli itinerari descritti sono stati studiati e collaudati dal titolare Maurizio Levi, grande viaggiatore, autore di guide turistiche ed unico italiano ad essersi aggiudicato un Camel Trophy.