Premio letterario “Racconti nella rete”

 

dreamstime_29504025

Lucca centro di arte e di cultura ha presentato la XVI edizione

di Luisa Chiumenti

Siamo a Lucca, una città che vive della sua bellezza e della cultura che vi aleggia in ogni piazza, in ogni via, nelle sue belle chiese ed eleganti palazzi. E nelle sale della bella Villa Bottini, ecco incontrarsi, nella Mostra “Racconti a colori “, il fascino immaginifico dei racconti, con la fantasia di giovani allievi che, ad essi ispirati ne raffigurano i momenti salienti. Si tratta infatti dei disegni realizzati dagli studenti del Liceo Artistico “Passaglia” di Lucca:    venticinque artisti per venticinque racconti. Ogni studente ha utilizzato la propria tecnica ed il proprio stile interpretando un racconto tra i 25 vincitori del Premio Letterario Racconti nella Rete 2017. (Questi i nomi dei ragazzi che haano realizzato i lavori: Anna Benedetti, Luna Curri, Iris Chiantelli, Lorenzo Pinochi, Stefano Pistone, Giada Angeli, Alessia Babich, Giulia Simi, Rebecca Volpe e Andrey Halela, Lorenzo Di Pietro, Jenny Bianchini, Carla Ragazzo, Aurora Intaschi, Daniele Torselli, Pietro Campogiani, David Bindi, Margherita Casu. Daniele Pacini, Francesco Innocenti, Elisa Del Moro, Agnese Gonzalez, Giorgia Ranieri, Noemi Rovai, Helena Saviozzi, Monica Lavizzari). Le opere (si potranno vedere in mostra fino all’8 ottobre 2017) sono state  selezionate da una giuria composta dall’illustratore e umorista Lido Contemori, dal fotografo d’arte Stefano Giraldi e dal prof. Roberto Giorgetti, ha assegnato i premi offerti da icP  e consegnati da Nicola Romagnani.

dreamstime_31871942

In particolare ricordiamo come il Primo premio sia stato assegnato a Giada Angeli per il racconto di Claudia Dalmastri “Solo una sciarpa grigia ” ; il secondo premio è stato assegnato a Luna Curri per il racconto di Giulia Adamo “Le due Frida”  e il terzo premio è stato assegnato a Carla Ragazzo per il racconto di Sofia Genova. La manifestazione nel suo complesso, svoltasi nell’ambito della XXIII edizione del Festival Luccautori 2017, presentata alla stampa, presso l’auditorium della Biblioteca Civica Agorà di piazza dei Servi a Lucca, ha visto la presentazione al pubblico della XVI edizione del Premio Racconti nella Rete. Da segnalare ancora gli interessanti di Stefano Ragghianti, assessore alla cultura del Comune di Lucca, Renato Bonturi, consigliere Provincia di Lucca, Isabella Tobino consigliere  Fondazione Mario Tobino, e il raccordo prezioso della variegata creatività suggerita da questo originalissimo Premio . ecco infatti come sno stati presentati anche “I primi passi nella musica”, ricordati da nella sua esperienza personale dello stretto rapporto esistente fra parole e musica, dicendo : “ho amato e imparato la canzone d’autore ascoltando Tenco, De Andrè, Gaber, Endrigo, Jannacci. Quelle canzoni, che mi appassionavano, le cantavo, prima per gli amici, e poi, inviato speciale del Folkstudio, in un pub musicale londinese, per l’incuriosito pubblico di Soho. Iniziavano gli anni ’70. Dopo il mio ritorno, molti di quei nomi, oltre a quelli di Bruno Lauzi, di Piero Ciampi, di Lucio Dalla, e di tanti altri, divennero volti, mani da stringere, nuovi amici, compagni di lavoro”.

Il-regista-Giuseppe-Ferlito-durante-le-riprese-a-Lucca copia

L’incontro è stato introdotto da Demetrio Brandi che, quale ideatore e presidente del Premio Racconti nella Rete, ne ha bene espresso il forte spirito creativo che mette a confronto, anno dopo anno, autori di tutte le età. “I testi, anche quelli delle canzoni, dimostrano”, come ha ricordato più volte il presidente ed ha sempre modo di riscontrare la Giuria, “ che anche in questo nostro mondo, superficiale e frenetico, il misterioso fascino della parola scritta resta inalterato nel tempo. Non ci parlano di supereroi, né di superpoteri; il potere è nelle loro parole. Forse spinti dal piacere di sentirsi a tutti gli effetti “scrittori”, forse spinti dal gusto carico di adrenalina della sfida, gli autori riescono ad accendere la nostra immaginazione e a parlare al nostro cuore, svelandoci preziose verità, rivelandoci un’umanità spesso marginale, eppure ostinatamente aggrappata alla speranza”.

edoardo de angelis copia

E per parlare ancora del fascino discreto di una splendida città qual’è Lucca, ricordiamo che,  per la sezione “Corti”, il Premio di quest’anno è andato a “La partita” scritto da Giorgio Marconi ( la cui proiezione in anteprima assoluta, prevista per sabato 7 ottobre alle 16.30 presso Villa Bottini di Lucca), è stato girato proprio a Lucca. E così ancora una volta la città di Lucca è stata un palcoscenico ideale e sabato 9 settembre è divenuta il set per le riprese di questo interessante cortometraggio dal soggetto originale basato su una singolare “sfida ai punti” fra due anziani giocatori. L’abile regista Giuseppe Ferlito, ha saputo guidare gli attori (provenienti dalla Scuola di Cinema Immagina di Firenze), a dar vita sullo schermo alla toccante storia che veniva appunto accolta da un locale storico del centro di Lucca. Giorgio Marconi  è l’ottavo vincitore di questa speciale sezione di Racconti nella Rete.  In precedenza sono stati realizzati i cortometraggi tratti dai soggetti di Giuseppe Sanalitro, Alessandro Russo, Roberto Ricci, Delia Mazzocchi, Matteo Agamennone,  Marco Moroni e Alex Creazzi.

Per informazioni: www.raccontinellarete.it