Le sfide di Aung San Suu Kyi per la Nuova Birmania

shwedagon-pagoda-7-copia-2

di Pamela McCourt Francescone

A un anno dalle storiche elezioni in Myanmar – l’ex Birmania – Eurilink Edizioni, la casa editrice della Link Campus University, ha presentato presso la Casa delle Letterature a Roma il libro di Cecilia Brighi “Le sfide di Aung San Suu Kyi per la Nuova Birmania”.
Un libro che illustra il difficile processo di transizione verso la democrazia del più grande paese del sud-est asiatico che sta uscendo da 50 anni di violenta dittatura militare e di conflitti armati interni.

BRIGHI

Dalla recente storia, al ruolo della carismatica leader Aung San Suu Kyi, che ha indissolubilmente catalizzato il consenso dell’intero Paese nella travolgente vittoria elettorale del novembre 2015, il libro affronta i nodi che la Lady birmana e il suo governo sono chiamati ad affrontare. Dalla riforma della costituzione dei militari al difficile processo di pacificazione interna, e dalla violazione dei diritti umani alla gestione degli interessi economici e geopolitici che ruotano intorno a un paese strategico incastonato tra due giganti: Cina e India.

L’autrice Cecilia Brighi, impegnata da anni nel processo di democratizzazione del Paese è anche segretario generale di Italia-Birmania Insieme, l’associazione che ha tra i soci fondatori Vincenzo Scotti, Piero Fassino e Raffaele Morese.